4 titoli biotecnologici sottovalutati che appartengono alla lista di acquisto di ogni investitore

Il 2021 è stato un anno di rendimenti positivi per i principali indici azionari statunitensi dopo un anno impressionante di guadagni nonostante la volatilità nel 2020. Dow Jones è aumentato del 12%, il S&P 500 è aumentato del 13% e il ritardo Nasdaq Composite è ancora in crescita del 9% da inizio anno. Con le continue chiacchiere sui timori per l'inflazione e un potenziale cambiamento di politica monetaria da parte della Federal Reserve, è un buon momento per concentrarsi sui titoli sottovalutati, in particolare sui titoli biotecnologici sottovalutati.

Secondo Mondo IBIS , i principali mercati per i prodotti biotecnologici, che comprendono la salute umana e la produzione alimentare, sono relativamente resistenti alle recessioni economiche a causa delle caratteristiche non discrezionali della maggior parte dei prodotti finali. Tuttavia, il settore è estremamente dipendente dal sentiment degli investitori, che può favorire la volatilità delle entrate. Tuttavia, si prevede che le entrate del settore aumenteranno in questi cinque anni dal 2021 al 2025.

Un altro rapporto di Acume Ricerca e Consulenza intitolato Mercato delle biotecnologie: analisi del settore globale, dimensioni del mercato, opportunità e previsioni, 2020-2027 è ottimista sul futuro dell'industria delle biotecnologie, affermando che il mercato globale delle biotecnologie dovrebbe crescere a un CAGR di circa il 15,5% dal 2020 al 2027 e raggiungere un valore di mercato di oltre 850,5 miliardi di dollari entro il 2027.





Con questo in mente, ecco 4 titoli biotecnologici sottovalutati che appartengono alla tua lista di acquisto:

  • Terapia della salvia (NASDAQ: SAGGIO)
  • Innova (NASDAQ: INVA )
  • Biogen (NASDAQ: BIIB )
  • Tecnologie SIGA (NASDAQ : SEGUIRE )

Questi titoli biotecnologici combinano prospettive di crescita a lungo termine superiori alla media con multipli di valutazione inferiori alla media. L'industria della biotecnologia si trova all'intersezione di due potenti industrie, il che significa che i seguenti titoli biotecnologici sottovalutati possono offrire i vantaggi dell'investimento nella sanità e i vantaggi dell'investimento nella tecnologia.



Azioni biotecnologiche sottovalutate: Sage Therapeutics (SAGE)

un certo numero di provette e capsule sono raffigurate sotto una fredda luce blu che rappresenta titoli biotecnologiciFonte: Shutterstock

Il titolo SAGE è crollato del 19,3% alla chiusura del 15 giugno 2021, dopo che i risultati di uno studio in fase avanzata hanno sollevato interrogativi sulla durata e sul potenziale commerciale per un nuovo farmaco per la depressione. Questa notizia deludente ha danneggiato il settore delle biotecnologie in quanto il Indice Nasdaq Biotech si è ritirato dell'1,6%, il suo più grande calo in oltre un mese.

Ora, questa brutta notizia ha un lato positivo, poiché il sell-off rende le azioni SAGE molto interessanti. Il 2020 è stato un anno fiscale cruciale per l'azienda, che alla fine ha realizzato un profitto dopo una serie di perdite nei quattro anni precedenti. Con una notevole crescita delle vendite del 16,123,06% nel 2020 a $ 1,11 miliardi (rispetto a soli $ 6,87 milioni nel 2019), tutte le principali metriche finanziarie hanno mostrato un notevole miglioramento.

Il rapporto P/E (Q1 TTM) della società è 5,32 e il rapporto Price to Book (Q1 MRQ) è 1,71. Con un Price to Sales (T1 TTM) di 3,08 e un Price to Free Cash Flow (Q1 TTM) di 4,96, il titolo sembra essere significativamente sottovalutato rispetto alla più ampia industria dei preparati farmaceutici.



Data la sua elevata forza finanziaria, il titolo SAGE è interessante, ma questo enorme miglioramento dei suoi dati finanziari nel 2020 dovrebbe essere monitorato per determinare se è un fuoco di paglia o un segno di grandi cose a venire.

Innova (INVA)

Un'immagine concettuale ravvicinata di una piccola fiala di vetro con un filamento di DNA al suo interno.Fonte: Shutterstock

Se guardi alcuni dei principali rapporti finanziari delle azioni INVA, capirai perché chiamo questa azienda biotecnologica sottovalutata.

Un P/E Ratio (T1 TTM) di 5,61, Price to Sales (Q1 TTM) a 4,2, un Price to Free Cash Flow (Q1 TTM) di 4,46 e Price to Book (Q1 MRQ) a soli 2,07.

Sì, tutti questi rapporti sono ben al di sotto delle loro medie di settore. Questa società è finanziariamente forte e anche abbastanza redditizia, sebbene il 2019 sia stato un anno negativo con perdite nette. Ancora una volta, l'importanza dovrebbe essere su più di un anno positivo di performance finanziaria.

Le tendenze a 5 anni per le principali metriche finanziarie come il flusso di cassa libero, le entrate e l'utile netto ispirano fiducia. Vorrei evidenziare in particolare la crescita positiva del flusso di cassa libero negli ultimi quattro anni consecutivi.

In effetti, con una capitalizzazione di mercato di 882,11 milioni di dollari, questa società potrebbe presto diventare un obiettivo di acquisizione.

Biogeno (BIIB)

Stabilimento Biogen a: Luterbach Soletta SvizzeraFonte: PictureDesignSwiss / Shutterstock.com

Il titolo Biogen ha recentemente avuto un bel rally quando la Food and Drug Administration ha dato il via libera al farmaco della compagnia Aduhelm per il trattamento dell'Alzheimer. Ma un titolo che è già cresciuto di quasi il 60% nel 2021 può essere ancora sottovalutato?

La risposta è si. Sebbene mi piaccia la solidità finanziaria delle azioni di Biogen, mi piace ancora di più la sua redditività. Questa è un'azienda matura con una crescita dei ricavi interessante e non eccessiva. La società ha avuto un anno fiscale negativo nel 2020, con un significativo calo delle entrate, ma sembra destinata a un rimbalzo nel 2021.

pantaloni con fiocco blu bill murray pabst

Il titolo ha fondamentali solidi, un margine operativo elevato del 33,1% nel 2020 e un margine netto del 29,76% secondo MorningStar. E nonostante il brutto anno del 2020, il titolo BIIB mostra coerenza quando si tratta di profitti, redditività; Biogen ha realizzato un profitto ogni anno dal 2011.

Se controlliamo i rapporti finanziari, tutti sono significativamente inferiori ai numeri comparabili per l'industria delle biotecnologie e dei farmaci. Non tutto è roseo, poiché Biogen ha collaborato con Sage Therapeutics sul suo farmaco per la depressione di cui sopra.

Tuttavia, le azioni BIIB hanno molto valore e qualsiasi svendita dovrebbe essere vista come un'opportunità.

Tecnologie SIGA (SIGA)

uno scienziato con equipaggiamento protettivo e microscopio in un magazzino JAGX da laboratorioFonte: luchschenF / Shutterstock.com

Cosa c'è di buono come un prezzo delle azioni interessante? Che ne dici di un bilancio solido e buoni fondamentali? Fortunatamente, gli investitori non devono scegliere: il titolo SIGA ha tutto quanto sopra.

La forza finanziaria di questa società è elevata anche se negli ultimi cinque anni ha registrato un'elevata volatilità in metriche finanziarie come entrate, EBITDA e flusso di cassa libero. SIGA Technologies ha ora una valutazione molto interessante che è difficile ignorare.

Il suo rapporto P/E (T1 TTM) è solo 8,12. Il suo prezzo di vendita (Q1 TTM) è solo 4,01. Il suo Price to Book (Q1 MRQ) è 4,15. E anche il suo prezzo rispetto al flusso di cassa libero (TTM del primo trimestre) è inferiore al rapporto rilevante per il suo settore.

È pericoloso concentrarsi esclusivamente sulle metriche finanziarie e acquistare vecchi titoli solo perché sembrano sottovalutati. Ciò è doppiamente vero per i titoli biotecnologici, che sono molto sensibili agli studi clinici e alle approvazioni di farmaci (o alla loro mancanza).

Detto questo, il titolo SIGA ha molti rischi ma allo stesso tempo ha fondamentali molto forti ora difficili da ignorare. Prendiamo ad esempio il suo valore contabile per azione, che è aumentato per tre anni consecutivi. Per me, SIGA è un altro titolo sottovalutato che potrebbe presto diventare un obiettivo di acquisizione.

Alla data di pubblicazione, Stavros Georgiadis, CFA non aveva (né direttamente né indirettamente) alcuna posizione nei titoli citati in questo articolo. Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle di chi scrive, soggetto a InvestorPlace.com Linee guida per la pubblicazione .

Stavros Georgiadis è titolare di charter CFA, Equity Research Analyst ed economista. Si concentra sulle azioni statunitensi e ha il suo blog sul mercato azionario su thestockmarketontheinternet.com/ . Ha scritto in passato vari articoli per altre pubblicazioni ed è raggiungibile su Twitter e via LinkedIn .