7 azioni da acquistare che il taglio delle tasse di Trump ha davvero premiato

Il 22 dicembre 2017, Donald Trump ha firmato in legge il Tagli fiscali e Jobs Act . Il principale beneficiario sono state le grandi società che hanno visto l'aliquota dell'imposta sulle società scendere dal 35% al ​​21%. I tagli avevano lo scopo di fornire alle società americane denaro aggiuntivo da reinvestire nell'economia.

Più di due anni dopo, sappiamo che le grandi società sono state fatte come banditi, mentre il contribuente americano è stato essenzialmente fregato. Da quando Trump è entrato in carica, il deficit di bilancio degli Stati Uniti è cresciuto del 50%, un risultato diretto del pagamento da parte delle società statunitensi 135 miliardi di dollari in meno di tasse sulle società nel 2018 rispetto al 2017.

È interessante notare che, secondo il Center for Public Integrity, il numero di aziende che non hanno pagato tasse nel 2018 è raddoppiato rispetto all'anno precedente. Ancora una volta, un risultato diretto del taglio delle tasse di Trump.





Chi ha beneficiato di più? Banche, Big Pharma e aziende tecnologiche hanno avuto una giornata campale.

Un altro grande beneficiario del Tax Cuts and Jobs Act: le società che hanno riacquistato le loro azioni. Quei soldi avrebbero dovuto andare all'innovazione americana; invece, è andato all'1%.



Per i realisti là fuori, dal momento che il taglio delle tasse è acqua passata, potresti prendere in considerazione l'acquisto di questi sette titoli. Tutti hanno fatto bene grazie al presidente Trump.

Azioni da acquistare: Amazon (AMZN)

Azioni da acquistare: Amazon (AMZN)



Fonte: Fotografia Varie / Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Amazon (NASDAQ: AMZN ) aveva un beneficio fiscale di 129 milioni di dollari su un reddito statunitense di 10,8 miliardi di dollari.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di Amazon per le imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme alle imposte internazionali) nel 2018 è stato di $ 1,2 miliardi su 11,3 miliardi di dollari di reddito ante imposte , un'aliquota fiscale stimata di appena il 10,6%.

Tuttavia, a differenza di molti dei suoi ricchi colleghi di Fortune 500, Amazon non ha utilizzato i risparmi per riacquistare le proprie azioni. Infatti, Amazon non ha riacquistato nessuna delle sue azioni dal primo trimestre 2012 , una lunga serie di 30 trimestri senza riacquisto.

mentre ho sentimenti misti riguardo al gigante dell'e-commerce - è un ottimo titolo da possedere ma maltratta un ampio segmento della sua forza lavoro - è bello vedere che le tasse che non ha pagato nel 2018 sono state reinvestite per far crescere l'azienda e non ridurre il numero di azioni eccezionale.

Da questo punto di vista, i contribuenti possono essere grati.

Deere & Company (DE)

Azioni da acquistare: Deere & Company (DE)

Fonte: Jonathan Weiss / Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Deere & Company (NYSE: A PARTIRE DAL ) aveva un beneficio fiscale di $ 268 milioni su un reddito statunitense di 2,2 miliardi di dollari.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di Deere per imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme a imposte internazionali) nel 2018 è stato di $ 1,7 miliardi su 4,1 miliardi di dollari di reddito ante imposte , un'aliquota stimata del 41,5%.

Se è vero che l'aliquota al lordo delle imposte di Deere era molto più alta di quella di Amazon nel 2018, è perché la società ha pagato più di 700 milioni di dollari per tenere conto del rimpatrio di contanti detenuti all'estero e della rimisurazione netta delle imposte differite attive.

Nell'anno fiscale 2018, Deere ha riacquistato 958 milioni di dollari delle sue azioni, più di quattro volte l'importo riacquistato nel 2016 e nel 2017 messi insieme.

Chissà se il taglio delle tasse ha qualcosa a che fare con l'accelerazione dei riacquisti di azioni? In grande stile.

I 10 migliori titoli da dividendo per il 2017

Delta Airlines (DAL)

Azioni da acquistare: Delta Airlines (DAL)

Fonte: VanderWolf Images/Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Delta Airlines (NYSE: DAL ) aveva un beneficio fiscale di 187 milioni di dollari su un reddito statunitense di 5,1 miliardi di dollari.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di Delta per imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme a imposte internazionali) nel 2018 è stato di $ 1,2 miliardi su $ 5,2 miliardi di reddito prima delle tasse , un'aliquota stimata del 23,1%.

Tuttavia, le imposte sul reddito complessive che ha pagato nel 2018 sono state del 47% in meno rispetto al 2017. La società ha utilizzato tali risparmi per riacquistare 1,6 miliardi di dollari delle sue azioni a un costo medio di 55,17 dollari. Dal 2013, Delta ha riacquistato 12,3 miliardi di dollari delle sue azioni, riducendo il numero di azioni del 21%.

Berkshire Hathaway (NYSE: BRK.A , NYSE: BRK.B ), il maggiore azionista di Delta 11,1% del suo stock , dovrebbe essere molto contento del taglio delle tasse di Trump.

Motori Generali (GM)

Azioni da acquistare: General Motors (GM)

Fonte: Katherine Welles / Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Motori generali (NYSE: GM ) aveva un beneficio fiscale di $ 104 milioni su un reddito statunitense di 4,3 miliardi di dollari.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di GM per imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme a imposte internazionali) nel 2018 è stato di $ 474,0 milioni su $ 6,4 miliardi di reddito prima delle tasse , un'aliquota stimata del 7,4%.

Quindi, quante azioni ha riacquistato GM nel 2018?

Solo $ 190 milioni, in calo significativamente rispetto a $ 4,5 miliardi nel 2017 e $ 2,5 miliardi nel 2016. Forse è una buona cosa che GM abbia ridimensionato i suoi riacquisti di azioni. Ha riacquistato un sacco di azioni prima della recessione del 2008 e poi ha dovuto essere salvata dal governo federale.

GM ha chiuso il 2018 con liquidità, mezzi equivalenti e titoli negoziabili per 26,8 miliardi di dollari, il 13% in più rispetto all'anno precedente.

Grazie, presidente Trump.

Netflix (NFLX)

Azioni da acquistare: Netflix (NFLX)

Fonte: Pe3k / Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Netflix (NASDAQ: NFLX ) aveva un beneficio fiscale di 22 milioni di dollari su un reddito statunitense di $ 856 milioni.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di Netflix per le imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme alle imposte internazionali) nel 2018 è stato di $ 15,2 milioni su 1,2 miliardi di dollari di reddito ante imposte , un'aliquota stimata dell'1,2%.

È importante notare che tutti i risparmi che la società ha sperimentato dai tagli fiscali non sono stati destinati al riacquisto di azioni. Questo perché ha riacquistato più di $ 1 miliardo delle sue azioni tra il 2007 e il 2011, lasciandolo con troppo poco denaro per pagare gli impegni di acquisto di contenuti. Di conseguenza, ha dovuto fare un offerta secondaria delle sue azioni a $ 70 per azione, per compensare la differenza.

Alla fine del 2018, aveva più di 3,8 miliardi di dollari in liquidità e mezzi equivalenti, il 34% in più rispetto all'anno precedente.

Gli investitori che hanno acquistato azioni nell'offerta secondaria e le detengono ancora sono aumentati del 430% da allora.

Principale finanziario (PFG)

Azioni da acquistare: Principal Financial (PFG)

Fonte: Casimiro PT/ Shutterstock

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Principale finanziario (NASDAQ: PFG ) aveva un beneficio fiscale di milioni su un reddito statunitense di $ 1,6 miliardi.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento del Committente per imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme a imposte internazionali) nel 2018 è stato di 230,7 milioni di dollari su 1,8 miliardi di dollari di reddito ante imposte , un'aliquota stimata del 12,8%.

Nei tre anni tra il 2016 e il 2018, Principal ha riacquistato 1,2 miliardi di dollari delle sue azioni, di cui 672 milioni di dollari riacquistati nel 2018 a un prezzo medio di 55,50 dollari. È interessante notare che, nonostante il riacquisto di tre volte più azioni nel 2018 rispetto al 2017, non ha fatto nulla per le azioni.

Forse il Principal ha imparato una lezione riacquistando le sue azioni a prezzi nel 2018 che erano più alti di quelli che aveva visto dal 2007. Durante i primi nove mesi del 2019, ha riacquistato 198 milioni di dollari del valore di azioni PFG, meno della metà dei 462 milioni di dollari riacquistati nello stesso periodo dell'anno precedente.

resta a casa azioni da comprare

Forza vendita (CRM)

Azioni da acquistare: Salesforce (CRM)

Fonte: Bjorn Bakstad / Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Forza vendita (NYSE: CRM ) aveva un beneficio fiscale di

Il 22 dicembre 2017, Donald Trump ha firmato in legge il Tagli fiscali e Jobs Act . Il principale beneficiario sono state le grandi società che hanno visto l'aliquota dell'imposta sulle società scendere dal 35% al ​​21%. I tagli avevano lo scopo di fornire alle società americane denaro aggiuntivo da reinvestire nell'economia.

Più di due anni dopo, sappiamo che le grandi società sono state fatte come banditi, mentre il contribuente americano è stato essenzialmente fregato. Da quando Trump è entrato in carica, il deficit di bilancio degli Stati Uniti è cresciuto del 50%, un risultato diretto del pagamento da parte delle società statunitensi 135 miliardi di dollari in meno di tasse sulle società nel 2018 rispetto al 2017.

È interessante notare che, secondo il Center for Public Integrity, il numero di aziende che non hanno pagato tasse nel 2018 è raddoppiato rispetto all'anno precedente. Ancora una volta, un risultato diretto del taglio delle tasse di Trump.

Chi ha beneficiato di più? Banche, Big Pharma e aziende tecnologiche hanno avuto una giornata campale.

Un altro grande beneficiario del Tax Cuts and Jobs Act: le società che hanno riacquistato le loro azioni. Quei soldi avrebbero dovuto andare all'innovazione americana; invece, è andato all'1%.

Per i realisti là fuori, dal momento che il taglio delle tasse è acqua passata, potresti prendere in considerazione l'acquisto di questi sette titoli. Tutti hanno fatto bene grazie al presidente Trump.

Azioni da acquistare: Amazon (AMZN)

Azioni da acquistare: Amazon (AMZN)

Fonte: Fotografia Varie / Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Amazon (NASDAQ: AMZN ) aveva un beneficio fiscale di 129 milioni di dollari su un reddito statunitense di 10,8 miliardi di dollari.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di Amazon per le imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme alle imposte internazionali) nel 2018 è stato di $ 1,2 miliardi su 11,3 miliardi di dollari di reddito ante imposte , un'aliquota fiscale stimata di appena il 10,6%.

Tuttavia, a differenza di molti dei suoi ricchi colleghi di Fortune 500, Amazon non ha utilizzato i risparmi per riacquistare le proprie azioni. Infatti, Amazon non ha riacquistato nessuna delle sue azioni dal primo trimestre 2012 , una lunga serie di 30 trimestri senza riacquisto.

mentre ho sentimenti misti riguardo al gigante dell'e-commerce - è un ottimo titolo da possedere ma maltratta un ampio segmento della sua forza lavoro - è bello vedere che le tasse che non ha pagato nel 2018 sono state reinvestite per far crescere l'azienda e non ridurre il numero di azioni eccezionale.

Da questo punto di vista, i contribuenti possono essere grati.

Deere & Company (DE)

Azioni da acquistare: Deere & Company (DE)

Fonte: Jonathan Weiss / Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Deere & Company (NYSE: A PARTIRE DAL ) aveva un beneficio fiscale di $ 268 milioni su un reddito statunitense di 2,2 miliardi di dollari.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di Deere per imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme a imposte internazionali) nel 2018 è stato di $ 1,7 miliardi su 4,1 miliardi di dollari di reddito ante imposte , un'aliquota stimata del 41,5%.

Se è vero che l'aliquota al lordo delle imposte di Deere era molto più alta di quella di Amazon nel 2018, è perché la società ha pagato più di 700 milioni di dollari per tenere conto del rimpatrio di contanti detenuti all'estero e della rimisurazione netta delle imposte differite attive.

Nell'anno fiscale 2018, Deere ha riacquistato 958 milioni di dollari delle sue azioni, più di quattro volte l'importo riacquistato nel 2016 e nel 2017 messi insieme.

Chissà se il taglio delle tasse ha qualcosa a che fare con l'accelerazione dei riacquisti di azioni? In grande stile.

Delta Airlines (DAL)

Azioni da acquistare: Delta Airlines (DAL)

Fonte: VanderWolf Images/Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Delta Airlines (NYSE: DAL ) aveva un beneficio fiscale di 187 milioni di dollari su un reddito statunitense di 5,1 miliardi di dollari.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di Delta per imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme a imposte internazionali) nel 2018 è stato di $ 1,2 miliardi su $ 5,2 miliardi di reddito prima delle tasse , un'aliquota stimata del 23,1%.

Tuttavia, le imposte sul reddito complessive che ha pagato nel 2018 sono state del 47% in meno rispetto al 2017. La società ha utilizzato tali risparmi per riacquistare 1,6 miliardi di dollari delle sue azioni a un costo medio di 55,17 dollari. Dal 2013, Delta ha riacquistato 12,3 miliardi di dollari delle sue azioni, riducendo il numero di azioni del 21%.

Berkshire Hathaway (NYSE: BRK.A , NYSE: BRK.B ), il maggiore azionista di Delta 11,1% del suo stock , dovrebbe essere molto contento del taglio delle tasse di Trump.

Motori Generali (GM)

Azioni da acquistare: General Motors (GM)

Fonte: Katherine Welles / Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Motori generali (NYSE: GM ) aveva un beneficio fiscale di $ 104 milioni su un reddito statunitense di 4,3 miliardi di dollari.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di GM per imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme a imposte internazionali) nel 2018 è stato di $ 474,0 milioni su $ 6,4 miliardi di reddito prima delle tasse , un'aliquota stimata del 7,4%.

Quindi, quante azioni ha riacquistato GM nel 2018?

Solo $ 190 milioni, in calo significativamente rispetto a $ 4,5 miliardi nel 2017 e $ 2,5 miliardi nel 2016. Forse è una buona cosa che GM abbia ridimensionato i suoi riacquisti di azioni. Ha riacquistato un sacco di azioni prima della recessione del 2008 e poi ha dovuto essere salvata dal governo federale.

GM ha chiuso il 2018 con liquidità, mezzi equivalenti e titoli negoziabili per 26,8 miliardi di dollari, il 13% in più rispetto all'anno precedente.

Grazie, presidente Trump.

Netflix (NFLX)

Azioni da acquistare: Netflix (NFLX)

Fonte: Pe3k / Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Netflix (NASDAQ: NFLX ) aveva un beneficio fiscale di 22 milioni di dollari su un reddito statunitense di $ 856 milioni.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di Netflix per le imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme alle imposte internazionali) nel 2018 è stato di $ 15,2 milioni su 1,2 miliardi di dollari di reddito ante imposte , un'aliquota stimata dell'1,2%.

È importante notare che tutti i risparmi che la società ha sperimentato dai tagli fiscali non sono stati destinati al riacquisto di azioni. Questo perché ha riacquistato più di $ 1 miliardo delle sue azioni tra il 2007 e il 2011, lasciandolo con troppo poco denaro per pagare gli impegni di acquisto di contenuti. Di conseguenza, ha dovuto fare un offerta secondaria delle sue azioni a $ 70 per azione, per compensare la differenza.

Alla fine del 2018, aveva più di 3,8 miliardi di dollari in liquidità e mezzi equivalenti, il 34% in più rispetto all'anno precedente.

Gli investitori che hanno acquistato azioni nell'offerta secondaria e le detengono ancora sono aumentati del 430% da allora.

Principale finanziario (PFG)

Azioni da acquistare: Principal Financial (PFG)

Fonte: Casimiro PT/ Shutterstock

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Principale finanziario (NASDAQ: PFG ) aveva un beneficio fiscale di $49 milioni su un reddito statunitense di $ 1,6 miliardi.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento del Committente per imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme a imposte internazionali) nel 2018 è stato di 230,7 milioni di dollari su 1,8 miliardi di dollari di reddito ante imposte , un'aliquota stimata del 12,8%.

Nei tre anni tra il 2016 e il 2018, Principal ha riacquistato 1,2 miliardi di dollari delle sue azioni, di cui 672 milioni di dollari riacquistati nel 2018 a un prezzo medio di 55,50 dollari. È interessante notare che, nonostante il riacquisto di tre volte più azioni nel 2018 rispetto al 2017, non ha fatto nulla per le azioni.

Forse il Principal ha imparato una lezione riacquistando le sue azioni a prezzi nel 2018 che erano più alti di quelli che aveva visto dal 2007. Durante i primi nove mesi del 2019, ha riacquistato 198 milioni di dollari del valore di azioni PFG, meno della metà dei 462 milioni di dollari riacquistati nello stesso periodo dell'anno precedente.

Forza vendita (CRM)

Azioni da acquistare: Salesforce (CRM)

Fonte: Bjorn Bakstad / Shutterstock.com

Nel 2018, secondo l'Institute on Taxation and Economic Policy, Forza vendita (NYSE: CRM ) aveva un beneficio fiscale di $0 su un reddito statunitense di 800 milioni di dollari.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di Salesforce per imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme a imposte internazionali) nel 2018 è stato di -127 milioni di dollari su $ 983 milioni di reddito ante imposte , un'aliquota stimata del -12,9%.

Ora, è importante notare che l'accantonamento di una società per le imposte sul reddito è una stima di quante tasse si aspetta di pagare in un determinato anno. L'importo delle tasse effettivamente pagate in un determinato anno spesso differisce, a volte di molto.

Nel caso di Salesforce, ha pagato $ 83 milioni in contanti, al netto dei rimborsi, nel 2018, che non è ancora molto per un'azienda che ha generato un fatturato annuo di $ 13,3 miliardi.

Immagino che Marc Benioff, CEO e fondatore di Salesforce, non sia valso la pena $ 7,4 miliardi non approfittando di una forte gestione fiscale.

Piuttosto che utilizzare il denaro extra del taglio delle tasse di Trump per i riacquisti, Salesforce ha utilizzato la maggior parte dei suoi $ 2,8 miliardi di flusso di cassa gratuito nell'anno fiscale 2018 per ripagare il debito o effettuare acquisizioni, un uso molto più saggio del suo capitale.

Al momento della stesura di questo documento, Will Ashworth non deteneva una posizione in nessuno dei suddetti titoli.

su un reddito statunitense di 800 milioni di dollari.

Complessivamente, tra imposte correnti e differite, l'accantonamento di Salesforce per imposte sul reddito (sia federali che statali, insieme a imposte internazionali) nel 2018 è stato di -127 milioni di dollari su $ 983 milioni di reddito ante imposte , un'aliquota stimata del -12,9%.

Ora, è importante notare che l'accantonamento di una società per le imposte sul reddito è una stima di quante tasse si aspetta di pagare in un determinato anno. L'importo delle tasse effettivamente pagate in un determinato anno spesso differisce, a volte di molto.

Nel caso di Salesforce, ha pagato $ 83 milioni in contanti, al netto dei rimborsi, nel 2018, che non è ancora molto per un'azienda che ha generato un fatturato annuo di $ 13,3 miliardi.

Immagino che Marc Benioff, CEO e fondatore di Salesforce, non sia valso la pena $ 7,4 miliardi non approfittando di una forte gestione fiscale.

Piuttosto che utilizzare il denaro extra del taglio delle tasse di Trump per i riacquisti, Salesforce ha utilizzato la maggior parte dei suoi $ 2,8 miliardi di flusso di cassa gratuito nell'anno fiscale 2018 per ripagare il debito o effettuare acquisizioni, un uso molto più saggio del suo capitale.

Al momento della stesura di questo documento, Will Ashworth non deteneva una posizione in nessuno dei suddetti titoli.