Il capitale ipotecario Invesco richiede una ricerca approfondita

Forse una delle società quotate in borsa più difficili da navigare è Capitale ipotecario Invesco (NYSE: IVR ). Personalmente, probabilmente non ho fatto molti amici con le persone laggiù. Questo perché quando la nuova pandemia di coronavirus ha capovolto la nostra società, ho inserito azioni IVR nella mia lista di investimenti che potrebbero essere su un guardia della morte .

Le case dei giocattoli riposano in cima a pile di monete mentre una mano fa penzolare in aria un mazzo di chiavi.

Fonte: Shutterstock





L'ultima volta che ho aggiornato quella galleria è stata intorno alla metà dell'anno scorso. A dire il vero, molte, se non la maggior parte delle aziende che ho incluso nella lista, hanno continuato a battere i pronostici negativi dell'inizio della pandemia. Questo include lo stock IVR. Tuttavia, le azioni Invesco sono aumentate di meno del 7% rispetto al prezzo di tale pubblicazione.

Per molto tempo, le azioni di IVR sono state sott'acqua mentre la società emittente si faceva strada tra le fatiche del settore dei mutui. Indubbiamente, la politica monetaria ha contribuito a scuotere le cose per Invesco. I tassi di interesse di riferimento sono diminuiti lo scorso anno, riducendo drasticamente il costo del prestito e rendendo così molto attraente l'acquisto di case tramite mutui.



Naturalmente, questo non ha aiutato i milioni di lavoratori che sono stati gravemente colpiti dal Covid-19. Ma ha innescato un segnale di acquisto, acquisto, acquisto tra le famiglie più ricche. Come la Washington Post riferito, i ricchi hanno telefonato ai loro agenti immobiliari, acquistando case e vantaggio dell'ambiente economico del denaro .

Un altro punto è che con il fenomeno del lavoro a distanza, molte altre famiglie si sono rese conto che non devono necessariamente trovarsi in un'area metropolitana costosa. Potrebbero vivere in una parte più economica del paese e comunque accedere alle loro ore da remoto. Infatti, tendenze di delocalizzazione mostrano una migrazione di millennials dalle grandi città alle periferie.

A causa del minor costo della vita, questa migrazione aiuta a potenziare il business sottostante delle azioni IVR. Tuttavia, ti consigliamo di considerare attentamente l'ambiente economico prima di saltare a bordo.

Il dramma sui tassi di interesse mette in guardia le azioni IVR

Attualmente, il principale ostacolo che impedisce la totale fiducia nel titolo IVR è l'aumento dei rendimenti obbligazionari. Ovviamente, questo ha un impatto diretto su tassi del mutuo , che il giornale di Wall Street recentemente segnalati erano in aumento.

Questo significa che il mercato immobiliare si raffredderà dopo la sua notevole ascesa da quello che inizialmente sembrava essere un evento apocalittico? È una delle tante possibilità che, a prima vista, non sarebbe eccezionale per il titolo IVR a lungo termine.

Penseresti che probabilmente sarà più difficile convincere gli acquirenti di case ad acquistare immobili in mezzo a una recessione economica e maggiori oneri finanziari.

Allo stesso tempo, non vuoi presumere che i tassi continueranno a salire a livelli drammatici e soffocanti. Tieni presente che le potenze straniere, in particolare i paesi asiatici, acquistano continuamente debito degli Stati Uniti. Contestualmente, è nel loro interesse mantenere il mercato obbligazionario relativamente stabile con un po' di pressione inflazionistica.

È vero, le nazioni esportatrici non vogliono che le loro valute siano troppo forti rispetto alla valuta della nazione di destinazione importatrice, altrimenti è difficile per i consumatori della nazione importatrice acquistare tali beni. Allo stesso tempo, se la valuta di quest'ultimo fosse estremamente forte rispetto alle valute delle nazioni esportatrici, ciò non sarebbe necessariamente positivo per gli esportatori, poiché i consumatori target avrebbero un incentivo a detenere contanti.

In altre parole, il governo degli Stati Uniti e i suoi partner internazionali hanno interesse a mantenere i rendimenti stabili ma con una leggera propensione inflazionistica per motivare i consumatori ad acquistare ora a causa del rischio di prezzi più elevati in seguito.

Se questo scenario dovesse verificarsi, il titolo IVR ne trarrebbe presumibilmente beneficio. Mentre l'economia statunitense (si spera) si riprende, i consumatori americani godranno di uno sfondo di stabilità, costi di finanziamento relativamente bassi e un tasso di inflazione che fornisce la giusta motivazione per considerare di mettere i soldi al lavoro invece di tenerli.

La mia opinione su Invesco

Ah, se solo fosse così semplice! Certo, posso apprezzare ciò che la Federal Reserve sta cercando di fare, fondamentalmente progettando una ripresa senza strafare i suoi strumenti monetari. Tuttavia, la realtà prevalente è che velocità del denaro – ovvero il tasso di circolazione di ciascuna unità di valuta nell'economia – è vicino ai minimi storici.

Sapete che cosa significa? Deflazione. Prove corroboranti provengono dal comes tasso di risparmio personale , che attualmente si attesta ad un tasso annualizzato del 20,5%. Nel punto più basso durante la pandemia, il tasso di risparmio annualizzato era del 12,5% (a novembre 2020).

Questa è la mia interpretazione: dopo le festività natalizie, i consumatori americani hanno iniziato a risparmiare denaro come un matto. E questo significa che la paura (che è deflazionistica) è diffusa. Potrebbe cambiare domani, senza dubbio. Ma fino a quando non lo farà, le azioni IVR potrebbero essere troppo rischiose per gli investitori conservatori.

In un breve articolo come questo, è impossibile condurre un'esegesi sui tassi ipotecari. Pertanto, esegui la dovuta diligenza prima di avanzare un reclamo sulle azioni IVR. Ma se vuoi la mia opinione, sarò cauto a causa della pressione deflazionistica dei consumatori.

Alla data di pubblicazione, Josh Enomoto non aveva (né direttamente né indirettamente) alcuna posizione nei titoli citati in questo articolo.

Ex analista aziendale senior per Sony Electronics, Josh Enomoto ha aiutato a mediare importanti contratti con le società Fortune Global 500. Negli ultimi anni, ha fornito approfondimenti unici e critici per i mercati degli investimenti, nonché per vari altri settori, tra cui legale, gestione delle costruzioni e assistenza sanitaria.