Qual è il rapporto PEG (Prezzo-Utili/Crescita)?

Il rapporto PEG, noto anche come rapporto prezzo-guadagno/crescita, è una misura fondamentale per stabilire se le azioni di un'azienda sono economiche o costose. Un rapporto più basso suggerisce che un titolo è sottovalutato, mentre un rapporto alto significa il contrario.

Rapporto PEG

Il rapporto PEG è una misura più robusta del rapporto PE (Prezzo-Guadagno) perché considera anche la velocità di crescita di un'azienda. In altre parole, mentre un'azienda in rapida crescita potrebbe avere un rapporto PE più elevato rispetto a una a crescita più lenta, ciò non indica necessariamente una sopravvalutazione.





Perché usare il rapporto PEG?

Il metodo migliora il rapporto PE tenendo conto della crescita. Ad esempio, una giovane azienda con un rapporto PE di 40 che raddoppia i suoi guadagni annualmente (crescita del 100%) vedrà il suo rapporto PE ridursi nel tempo:

  • Anno 0: 40x PE
  • Anno 1: 20x PE (40 diviso per 2x guadagni)
  • Anno 2: 10x PE (40 divisi per 4x guadagni)
  • Anno 3: 5x PE (40 divisi per 8x guadagni)

Ecco perché le aziende in rapida crescita hanno spesso rapporti PE elevati, che le fanno sembrare costose e fanno perdere gli investitori. Il rapporto PEG, tuttavia, può aiutare gli investitori a tenere conto della futura crescita degli utili. Nell'esempio sopra, gli investitori prenderanno l'elevato rapporto PE 40x e divideranno per 100, generando una cifra interessante di 0,4.



Che cos'è un buon rapporto PEG?

Gli investitori dovrebbero cercare rapporti più bassi. Questo è quando rapporti PE bassi incontrano una crescita più elevata. Quindi, qual è un numero accettabile? Generalmente, qualsiasi numero inferiore a 1.0 segnala l'acquisto mentre superiore a 6.0 indica la vendita.

Distribuzione del rapporto PEG

Fonte: $ 1 miliardo e maggiore capitalizzazione di mercato. Dati per gentile concessione di Gurufocus



Qualche esempio:

Società A:

  • Prezzo delle azioni = $ 50
  • Guadagno per azione =
  • Crescita dei guadagni = 4%
  • Rapporto prezzo-guadagno/crescita = (50/5)/4 = 2,50

Azienda B:

  • Prezzo delle azioni = $ 50
  • Guadagno per azione = $ 8
  • Crescita dei guadagni = 7%
  • Rapporto prezzo-guadagno/crescita = (50/8)/7 = 0,90

La società B supera la società A: guadagna di più per azione e ha una crescita più rapida. Quindi, a parità di condizioni, gli investitori dovrebbero preferire la società B.

Quali sono gli altri vantaggi del rapporto PEG?

Poiché la formula utilizza gli utili (piuttosto che il valore contabile o i dividendi), il rapporto PEG può confrontare aziende di molti settori diversi. Per gli investitori che desiderano diversificare i propri portafogli, questo è un vantaggio significativo: è uno dei pochi parametri che possono ragionevolmente confrontare le società tecnologiche in rapida crescita con quelle industriali a crescita lenta.

Anche la tecnica non è un costrutto casuale. La formula ha radici in un metodo di valutazione teoricamente provato: il rapporto PE giustificato. Il Giustificato PE ratio utilizza una procedura più complessa che coinvolge il payout ratio, la crescita e il costo calcolato del capitale di una società. Il rapporto PEG, nel frattempo, semplifica la formula in un formato molto più utilizzabile.

Quali sono alcuni problemi con la metrica?

Gli investitori dovrebbero utilizzare il rapporto anche in combinazione con altre metriche. Questo perché ci sono quattro tipi di aziende in cui la formula può produrre risultati fuorvianti.

1. Giovani imprese senza guadagni. Guadagni negativi o nulli creeranno un rapporto PEG negativo o infinitamente grande. Ciò significa che gli investitori non possono utilizzare il rapporto PEG per valutare startup o società pre-profit

2. Aziende con contrazione o crescita zero. Le società in contrazione creeranno anche un rapporto negativo o infinitamente grande. Ciò significa che gli investitori dovrebbero utilizzare il metodo solo quando gli utili tengono il passo con l'inflazione.

3. Società con valore al di fuori degli utili correnti. Il settore immobiliare e altre società ricche di attività potrebbero avere un valore sottostante al di fuori dell'utile per azione. Warren Buffett li ha definiti investimenti di mozziconi di sigaro che possono liquidarsi per più del suo valore di mercato. Anche le società ricche di liquidità vengono sottovalutate dal rapporto PEG.

4. Società finanziarie e altre società ad alta leva finanziaria. Il rapporto PEG non tiene conto del rischio di bilancio presso banche, compagnie assicurative e altre società con leva finanziaria. Un'azienda in rapida crescita con un punteggio eccellente potrebbe comunque giustificare una valutazione più bassa se i suoi rischi di investimento sono elevati. Ecco perché le banche e le compagnie di riassicurazione in genere commerciano per rapporti PE inferiori.

Come utilizzare il rapporto PEG

Gli investitori possono utilizzare gli screen screener o Classificatore del portafoglio di InvestorPlace per restringere il campo a un paniere di società potenzialmente errate.

le migliori scorte basse da acquistare ora

Il rapporto PEG può quindi aiutare a identificare le aziende con il miglior potenziale. In primo luogo, la formula squalifica immediatamente le imprese con utili negativi o in calo. In secondo luogo, favorisce le società con una crescita elevata e valutazioni ragionevoli. Nel loro insieme, gli investitori che utilizzano il rapporto PEG possono potenziare i propri portafogli con investimenti ad alto potenziale.

Alla data di pubblicazione, Tom Yeung non aveva (né direttamente né indirettamente) alcuna posizione nei titoli citati in questo articolo.

Tom Yeung, CFA, è un consulente per gli investimenti registrato con la missione di portare semplicità nel mondo degli investimenti.